Dove siamo Miele Agostini
Miele Agostini

Miele Agostini

L'alveare
L'arnia è una società estremamente complessa regolata dalle ferree regole create dalla natura. La popolazione dell'alveare si espande nel periodo della raccolta per contrarsi al limite della sopravvivenza nel periodo invernale. L'attività è svolta dalle api femmine, specializzate in funzioni specifiche; soldati, raccoglitrici, nutrici, ecc. La regina feconda assicura la continuità della specie mediante una costante deposizione di uova.

La conoscenza della vita dell'ape e la capacità di riconoscerne l'andamento e la condizione, consente all'apicoltore di creare le situazioni ideali per la raccolta. E' suo compito conoscere i luoghi ed i tempi della fioritura e la meteorologia; se tutte le condizioni si verificano le api saranno in grado di raccogliere il nettare dai fiori e poi produrre miele. L'apicoltore è dunque un 'collaboratore' dell'arnia, non ha nessun ruolo nella 'produzione'; il miele viene fatto dall'ape.

Gli apiari Agostini utilizzano api della varietà carnica. Sono insetti estremamente laboriosi, adatti ai rigidi climi di montagna e poco inclini alla sciamatura.

La cura degli apiari in zone biologicamente isolate in montagna consente il mantenimento in purezza della varietà carnica dei propri alveari.

Il miele Agostini è tutto riconosciuto come biologico a termini di legge dal 2001.

Controllato da ICEA
Aut. MI. P.A. F. del 18.07.2002 N. 91737
IT ICA E 1096 del Reg. CE 2092/91

 

 

Miele Agostini - Recupero dello sciame
Lo sciame


Arnie in montagna

Miele Agostini - La tradizione insegna
Casa Agostini
Miele Agostini - Fiori di Melo
[Disponibile]
Miele Agostini - Acacia
[Disponibile]
Miele Agostini - Fiori di tiglio
[Disponibile]
Miele Agostini - Millefiori
[Disponibile]
Miele Agostini - Bosco
[Disponibile]
Miele Agostini